Porzionato

Le origini della torta tenerina del Polesine

Le origini della torta tenerina del Polesine

tanti nomi per una sola storia

 

Montenegrina, torta tenerina, tacolenta son tutti nomi diversi per indicare un'unica torta.

La tenerina è un dolce al cioccolato, le sue caratteristiche inconfondibili sono due: il cuore morbido e molto umido, la crosticina esterna friabile.

 

 

una dolce dedica

 

Pare che la tenerina, sia stata dedicata alla regina del Montenegro, Elena Petrovich.

Questa regina era innamorata di Vittorio Emanuele III, re d’Italia.

Vittorio Emanuele III ricambiava questo amore che fu poi coronato da nozze nel 1896.

La regina Elena risulta esser stata una donna capace di regnare, integra, e allo stesso tempo dolce e dal cuore tenero.

Per questo motivo le fu dedicata la torta tenerina, e sempre per questo motivo il dolce prende anche il nome di torta montenegrina: una torta che elogia il polso della regina ed il suo animo dolce.

 

 

la torta tacolenta

 

Taclento è un epiteto che questa torta si è guadagnata proprio per via del suo cuore morbido e umido, quindi appiccicoso.

Taclenta è un termine ferrarese, dialettale, che significa appunto appiccicosa.

La tenerina, che ha origini ferraresi, si è poi diffusa nelle zone limitrofe, interessando diverse città dell’Emilia-Romagna e del basso Veneto, quindi anche il Polesine, ricavandosi un posto nella lista dei dolci artigianali del Polesine.

 

 

la tenerina del Polesine

 

La tenerina del Polesine è la classica tenerina ferrarese che incontra le materie prime del territorio, come le farine del Polesine, farine frutto della pregiata produzione cerealicola del Polesine.

L’ingrediente fondamentale della tenerina è senza ombra di dubbio il cioccolato fondente, questo va poi unito al burro, alle uova, allo zucchero e alla farina.

La torta montenegrina è un dolce dalla cottura rapida, la sua preparazione non richiede molto tempo ma, come tutti dolci artigianali, è importante avere a disposizione delle buone materie prime fresche e di qualità.

 

 

come accompagnare la tenerina

del Polesine (Delta del Po’)

 

La tenerina del Polesine è un dolce che piace proprio a tutti, grandi e piccini. La sua semplicità la rende un dolce adatto a diverse occasioni, dalle più comuni a quelle un pochino più speciali.

Per impreziosire il dessert si può pensare di servire la torta tenerina accompagnata con altri elementi che si sposino bene col gusto del cioccolato.

Il mascarpone è un grande classico, soprattutto nella stagione invernale è facile trovare la torta tenerina servita con un po’ di crema al mascarpone accanto. Per restare un pelo più leggeri si può optare per una nuvoletta di panna montata o, nella stagione estiva, la si può accompagnare con una pallina di gelato alla vaniglia.

Anche la frutta si sposa bene con il cioccolato, nello specifico le fragole.

Per ultimo, ma non per importanza, è sempre più comune vedere servire la tenerina accompagnata da una morbida crema al pistacchio, sicuramente un gusto più particolare rispetto alla panna montata che invece è più facile che incontri i gusti di tutti.