Porzionato

Pan bauletto e pane tradizionale: le differenze

Pan bauletto e pane tradizionale: le differenze

un pane artigianale per ogni occasione

 

Pan carrè, pan bauletto, pane arabo, filoncino e chissà quante altre tipologie di pane esistono. Il pane è un alimento semplice, che accompagna ogni pasto e non deve mai mancare sulla tavola.

Ci sono alcune regole base per cui il pane artigianale si sa che è meglio di quello industriale e se è fresco è meglio perchè vuol dire che non ha bisogno di conservanti o strani additivi per mantenersi buono. Per avere un pane buono si consiglia sempre di affidarsi a un panificio artigianale.

Ma oltre a questo come si fa a sapere bene quali siano le differenze tra le varie tipologie?

 

 

il pane tradizionale

 

Il pane tradizionale è un pane semplice, comune, impastato con solo acqua, farina, sale e lievito(alcune tipologie sono addirittura senza lievito). La mollica è morbida e alveolata con trama larga, la crosta è fragrante.

 

 

il pan bauletto

 

Il pan bauletto è un pane soffice, con la crosticina esterna che però non arriva mai ad esser veramente fragrante.

La sua mollica è morbida e alveolata con trama più fine rispetto al pane tradizionale.

 

 

il confronto

 

Il pane tradizionale è prevalentemente un pane adatto ai pasti. Si tratta di un pane artigianale che accompagna bene primi e secondi ma può essere impiegato bene anche per bruschette e crostini.

Il pan bauletto è un pane più versatile che piace a grandi e piccini. Il pan bauletto, come il pane tradizionale, si accompagna bene ai pasti principali per una scarpetta o da accompagnamento ma è anche ideale per la colazione o la merenda.

Questa versatilità è data proprio dalla conformazione particolarmente soffice.

La diversa mollica e consistenza è data da una diversa lievitazione: più rapida e chimica per il pane tradizionale, naturale e manuale per il pan bauletto.

 

 

il nostro pan bauletto del Delta del Pò

 

Il nostro panificio artigianale del Polesine propone un pan bauletto tradizionale soffice con crosta morbida.

Il pan bauletto del Polesine viene impastato a mano incamerando molta aria; nell’impasto iniziale è presente una infinitesimale quantità di lievito che, dopo le 48 ore in cui viene lasciato crescere, è sparito totalmente dall’impasto.

Questi accorgimenti lo rendono un pane artigianale fresco, sano, a lievitazione naturale.

Essendo un pane fresco e privo di conservanti, abbiamo appurato con dei test di shelf- life che ha bisogno di esser consumato in una settimana, (tempo massimo), se non viene confezionato in Atmosfera Protetta(A.T.M.), altrimenti anche di più, e se si vuole prolungare la durata del prodotto, è necessario ricorrere al frigorifero o al congelatore.

Noi di Porzionato, panificio artigianale del Polesine, informiamo sempre la nostra clientela su come mantenere al meglio i nostri prodotti artigianali.